Io sto con Cicciolina…

Spesso si legge di donne che non votano le donne, si sente parlare di universo rosa come un tetto di cristallo che è difficile oltrepassare. Discorsi triti e ritriti, ma ancora attuali.

Si criticano le donne del Governo nella loro essenza di donna e non perché non hanno proposte valide politicamente; si criticano le donne del sindacato in quanto “ingranaggi” rosa. Succede sempre così, è storia.

In queste ultime ore circola la voce che Cicciolina, al secolo Ilona Staller, pornostar che non ha mai nascosto il suo vero essere, si candida a sindaco di Monza. Qualche quotidiano ne parla, altri nicchiano, altri ancora si scandalizzano poiché la Ilona nazionale ha deciso di chiamarsi “ottimista futurista”.

Ilona è  la pietra dello scandalo perché con il suo  definirsi  futurista potrebbe   mettere in imbarazzo quelli che oggi si definiscono tali: i fliniani.

Reato di lesa maestà verso i duri e puri che parlano, ancora, di ideali unici quali Dio, Famiglia e Patria. Come se il resto del mondo non avesse ideali.

Potrebbe  mettere in difficoltà Italo Bocchino che si definisce tale, però se la spassa con la Began  poggiando le blasonate terga sulla auto blu. Auto blu che noi italiani paghiamo.

Potrebbe   urtare la sensibilità di tutti coloro che vanno a mignotte, ma la domenica senza vergogna alcuna non esitano ad accostarsi all’altare con la moglie sottobraccio.

E’ evidente che anche Gianfranco Fini si risentirebbe per la sua  partecipazione alla vita politica. Il nostro Presidente della Camera che con quel ditino alzato del “che fai, mi cacci?” ha fatto sognare tanti di noi. Di destra e di sinistra. Tutti illusi che quel gesto potesse traghettare l’Italia verso il post berlusconismo.  Abbiamo atteso, nulla è accaduto.

Se la candidatura di Cicciolina serve a risvegliare le coscienze contro le ipocrisie non più tanto latenti, che ben venga;  se il suo ritorno può servire a ripristinare il rispetto verso la res-publicae, che ben venga; se la sua provocazione è utile e non produce danni al sistema Italia, che ben venga.

Io sto con Cicciolina!

Sabrina de Gaetano

.

.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks