Robin Hood è scemo

Robin Hood è proprio scemo!

Se esiste Robin Hood, esiste anche un usurpatore, senza il quale, il caro Robin, non avrebbe senso. Ma se l’usurpatore da incarico di riscuotere le tasse a Robin Hood, tre sono le cose o Robin è un venduto, o è proprio scemo, o se Robin Hood mette le tasse, per conto suo, vuol dire che è l’usurpatore travestito. Ma vi rendete conto, oltre all’esattore dell’usurpatore, viene da voi anche l’esattore di Robin Hood, il quale non userà quei soldi per comprare archi e frecce migliori, atte a cacciare le multinazionali, le banche e i criminali politici organizzati in partiti, ma userà quei soldi per pagare gli interessi alle banche, cioè ai soci delle multinazionali, e ai loro servi partitocratrici, cioè, ai soci dell’usurpatore!

Immaginate Robin Hood che prende i soldi del popolo e và dai soci dell’usurpatore per dirgli: “ecco questi sono i soldi dei buoni, mi raccomando… non li usate contro di noi!”

Sono talmente tanto avidi, questi signori USURPATORI della sovranità popolare, che non gli bastano le “fetenzie” loro, vogliono pure le “fetenzie” nostre. Perché le tasse in uno stato totalmente privatizzato, si sappia, sono una semplice fetenzia. In pratica, buono o cattivo, legittimo sovrano o brigante, qua se c’è uno che deve rubare sono io, io banca, io sistema, io potere assoluto liberista e nessuno si permetta di discutere, se no è brutto, terrorista e non gli regalo neanche la play station! Rubo ai ricchi per dare a me, rubo ai poveri per dare a me, ed a volte rubo pure a me stesso, tanto siete voi popolo che pagate i danni.

httpv://it.youtube.com/watch?v=t6DBLMXwKQw

Tutto questo per fare cosa? Per continuare a pigliarci per scemi. Ma io sono già scemo, sono nato scemo, a me “scemo del villaggio globale”, mi dovete dire che ne fate di quei soldi, non a chi li prendete. A chi li prendete lo so già!

Ma queste tasse colpiranno le grandi aziende petrolifere, dirà qualcuno, bene e queste aziende che faranno, diranno “…bene paghiamo e diamo una mano a al popolo?”. O scaricheranno questo costo sulla benzina?

E quando la benzina aumenterà, lo stesso Robbin uscirà dalla torre 5 del castello mediatico e che dirà? “Ma ormai ci sono le privatizzazioni, noi stato non possiamo intervenire sui prezzi delle aziende, prendetevela con l’antitrust”.

E l’antitrust dirà: “…si siamo d’accordo, le aziende hanno fatto cartello, ora ci mettiamo una bella multa”.

E l’azienda che dirà? “Bene abbiamo pigliato una multa di 100 ducati, ora aumentiamo la biada dei cavalli, in modo tale che recuperiamo questi soldi in meno di 5 minuti”.

E alla fine chi paga i costi della Robin Hood tax, dello stipendio di Tremonti, del gettone di presenza dell’antitrust, del tempo dei giornalisti che ci dicono queste cose e dell’aumento della biada? Noi! Sempre noi, come facciamo da quel dannato 1861, da quando l’usurpatore liberista si è fatto chiamare stato, aggiungendoci “italiano” tanto per “sfotterci” un poco.


Caro Robin, caro Giulio
se ci vuoi dare una mano, fai una bella cosa….“statt’ a Cas”, di scemi, qui, ne siamo già abbastanza!

Se esiste un Robin Hood serio, faccia il suo mestiere, faccia il ladro, nazionalizzi le aziende petrolifere e rinvesta i guadagni per far lavorare la gente e soprattutto “rubi” il signoraggio ai privati (banche) e lo restituisca al legittimo sovrano, cioè A NOI POPOLO!

In questi anni un Robin lo tenevamo già, era un democristiano, si chiamava Mattei (nella foto sopra a sinistra). Sapete che fine ha fatto? L’hanno suicidato!

Nando Dicè
Alias: Lo Scemo del Villaggio Globale

Condividi
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks