Capricorno. 22 dicembre – 20 gennaio

Capricorno: Parlamose chiaro Caprico’, te te credi davvero che un passo alla volta riuscirai a cambiare sto mondo? Ma te sei guardato intorno? Hai visto in che situazione stamo tutti? Vabbè, ma che te lo dico a fare, non è che sei abituato a guarda’ le situazioni in generale. Te guardi l’interessi tua, pensi a quello che devi fa e a nient’altro, perché pe’ te er mondo è solo quello che te circonda, quello che vedi e senti e tocchi colle mani tue. Er resto, er resto è noia. Ma guarda che so tempi bui pe’ tutti, pure pe’ te. La pensione, se magari ciai un lavoro che te consente de aspira’ a prenderla un giorno, hai controllato a quanti anni te la daranno? Perché non vorrei esse il primo a datte sta notizia, ma capace che er momento der meritato riposo, de quanno te potrai sede’ in poltrona e guarda’ i nipotini che giocano sur tappeto e magari te impediscono de guarda’ la partita della Roma, sia slittato de almeno 5-6 anni. Sei nato nel 1952? Beh, allora so davvero cazzi tua. Hai buttato l’anni al vento come tutti. Giove nella prima casa se sta a domandà perché j’hai aumentato la pigione.

.

.

.

Condividi
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks