Zairo Ferrante. Il DinAnimismo poetico

La redazione

Zairo Ferrante è nato in provincia di Salerno nel 1983. E’ autore del libro di prosa e Poesia D’amore, di sogni e di altre follie (este-edition, 2009) dell’e-book Dinanimismo – Movimento Poetico Rivoluzionario delle Anime, ovvero connettivismo poetico (2009).  Ha curato l’e-book La poesia come voce dell’anima ovvero l’Anima in personal (2010), della raccolta di saggi, racconti e poesie I bisbigli di un’anima muta. prossimamente in uscita per CSA editore (2011).  Fondatore del DinAnimismo, ovvero: “Movimento Poetico/Artistico Rivoluzionario Delle Anime”. Alcune sue poesie sono state tradotte in inglese, spagnolo e francese.

La redazione

Dicono di lui:

Roberto Guerra (scrittore e critico letterario). Esordio boom del giovane poeta campano Zairo Ferrante, studente universitario a Ferrara. Un’opera prima deliziosamente  neoromantica e neosurrelista («Il Mondo è la Valle del Fare Anima» diceva il geniale John Keats), sulla scia di certo Nuovo Romanticismo culturale euopeo e italiano, anche filtrato da un originale e sorprendente posmoderno, lanciato nei decenni scorsi da figure com James Hilman (Re-Visione della Psicologia) o Franco Rella (L’Estetica del Romanticismo)… Opera Prima, nei fatti, sui generis: già espressione concreta di un nuovo talento letterario, già capace di vendere Poesia…

Emilio Diedo (scrittore e critico letterario). Impegnato nell’antica arte dei trovatori…Si faccia attenzione a non sottovalutare la portata d’una tale aprioristica enfasi. Nella poesia di Zairo Ferrante è implicito un sottile percorso dal carattere psicoterapeutico, con freudiane sfumature, che ne ingrandiscono lo schermo critico.

Vincenzo Carofalo (pittore). Zairo Ferrante è certamente un giovane che ha di fronte a sé un chiaro avvenire. I suoi versi mi hanno conquistato ancor prima che diventassimo amici, il seguito lo conoscete anche voi.

Gaia Conventi (scrittrice). Solo un artista serio può permettersi il lusso di ridere di sé, ridere di me senza temere che gli piombi sotto casa, ridere della sua creatura – il dinanimismo – e renderci la poesia qualcosa di così divertente che vorremmo diventare subito poeti.

Maria Giovanna Farina (filosofa). Zairo Ferrante è un giovane talento poetico della poesia italiana, per lui la Poesia è Anima, anzi è la voce dell’Anima, è istinto, è voglia di vivere, è uno dei pochi mezzi (insieme alla Musica ed alle Arti visive e figurative) che permette di dialogare in silenzio con noi stessi.

Girolamo Melis ( scrittore e giornalista). Ti presento Zairo Ferrante un altro costruttore nella città degli uguali Zairo Ferrante non è un caso, viene dalla Terra delle Mulieres Salernitanae, è un giovane medico del corpo e dell’anima.

da: I BISBIGLI DI UN’ANIMA MUTA
in prossima uscita per CSA-Editore (2011)
Zairo Ferrante

E scorrono i poeti

E scorrono i Poeti
come fiume argento vivo
a perdersi nel mare.
Molti sono già passati
Alcuni sono passanti
Qualc’altro, e questo sono io,
è morto giovane.
E frugano i Poeti
tra le lacrime della gente.
A loro poco importa
quando piegano,
a fatica,
le parole nel recinto d’una pagina.
Ed ecco ché li deridono,
quando parlano i Poeti.

Perché non sono nulla
se si esclude la loro voce.
Perché contano meno,
quando  in silenzio,
della gente
un poco…
portan la Croce.

.

.

.


Condividi
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks