Archive for gennaio, 2011

  • Alberto B. Mariantoni Dopo quasi una vita trascorsa nel Vicino e Medio Oriente (Maghreb e Machreq), può darsi pure che io stia invecchiando. E magari, con l’inesorabile trascorrere del tempo, stia ugualmente rincoglionendo, arrivando addirittura a smarrire, senza volerlo e […]

    Egitto. Ma quale “rivoluzione d’Egitto”?

    Alberto B. Mariantoni Dopo quasi una vita trascorsa nel Vicino e Medio Oriente (Maghreb e Machreq), può darsi pure che io stia invecchiando. E magari, con l’inesorabile trascorrere del tempo, stia ugualmente rincoglionendo, arrivando addirittura a smarrire, senza volerlo e […]

    Continue Reading...

  • Marco Petrelli Ai concerti della Compagnia dell’Anello,  Mario Bertoluzzi, leader del gruppo, prima di intonare “Anche se tutti noi no”, ripeteva sempre: “le radici profonde non gelano”, parole di ‘tolkenjiana’ memoria. Se quelle di Bertoluzzi sono radici che parlano di […]

    L’antiberlusconismo visto da un nazional-pop

    Marco Petrelli Ai concerti della Compagnia dell’Anello,  Mario Bertoluzzi, leader del gruppo, prima di intonare “Anche se tutti noi no”, ripeteva sempre: “le radici profonde non gelano”, parole di ‘tolkenjiana’ memoria. Se quelle di Bertoluzzi sono radici che parlano di […]

    Continue Reading...

  • Giuseppe Di Gaetano Mettere in dubbio la magistratura significa smontare completamente l’istituto della democrazia, con i rischi che questo comporta. Certo tenendo presente che la funzione è svolta da esseri umani, fallibili, ma da ciò a sostenere che uno dei […]

    Italia oggi. I veleni e l’abisso

    Giuseppe Di Gaetano Mettere in dubbio la magistratura significa smontare completamente l’istituto della democrazia, con i rischi che questo comporta. Certo tenendo presente che la funzione è svolta da esseri umani, fallibili, ma da ciò a sostenere che uno dei […]

    Continue Reading...

  • Luca Leonello Rimbotti Mai come oggi, quando la vita politica sta finendo di imputridire in un marciume senza nome, e quando il circo culturale non dà segnali di volersi distaccare dalla banalità, mai come oggi conviene distogliere lo sguardo dallo […]

    Le radici che non gelano

    Luca Leonello Rimbotti Mai come oggi, quando la vita politica sta finendo di imputridire in un marciume senza nome, e quando il circo culturale non dà segnali di volersi distaccare dalla banalità, mai come oggi conviene distogliere lo sguardo dallo […]

    Continue Reading...

  • Mario Grossi Quello che c’è ciò che verrà ciò che siamo stati e comunque andrà tutto si dissolverà Nell’apparenza e nel reale nel regno fisico o in quello astrale tutto si dissolverà Sulle scogliere fissavo il mare che biancheggiava nell’oscurità […]

    Andrea Tagliapietra. Icone della fine

    Mario Grossi Quello che c’è ciò che verrà ciò che siamo stati e comunque andrà tutto si dissolverà Nell’apparenza e nel reale nel regno fisico o in quello astrale tutto si dissolverà Sulle scogliere fissavo il mare che biancheggiava nell’oscurità […]

    Continue Reading...

  • Raffaele Morani .Il padre dice al figlio: «I medici dicono che  questo sport per te è un suicidio, hai l’asma. Il tuo cuore non può sopportare questi sforzi». Il giovane giocatore risponde al padre: «Papà, il rugby mi piace e, […]

    Un rugbysta chiamato il Che

    Raffaele Morani .Il padre dice al figlio: «I medici dicono che  questo sport per te è un suicidio, hai l’asma. Il tuo cuore non può sopportare questi sforzi». Il giovane giocatore risponde al padre: «Papà, il rugby mi piace e, […]

    Continue Reading...

  • Arba .Sette sedicenni tedeschi ed un ponte contro l’esercito americano. Die Brücke, (Il ponte), é un racconto di Gregor Dorfmeister, che si firma Manfred Gregor, pubblicato nel 1959 e sul quale il regista austriaco nel 1959 si basò per girare […]

    Die Brücke. Il ponte dell’Hitlerjugend

    Arba .Sette sedicenni tedeschi ed un ponte contro l’esercito americano. Die Brücke, (Il ponte), é un racconto di Gregor Dorfmeister, che si firma Manfred Gregor, pubblicato nel 1959 e sul quale il regista austriaco nel 1959 si basò per girare […]

    Continue Reading...

  • Federico Zamboni .Jovanotti ha innanzitutto un pregio: si entusiasma con facilità. Jovanotti ha innanzitutto un difetto: si entusiasma con troppa facilità. È come se non avesse nessun filtro efficace, nessun riferimento preciso, nessun criterio stabile. È come se la sua […]

    Jovanotti. Ora

    Federico Zamboni .Jovanotti ha innanzitutto un pregio: si entusiasma con facilità. Jovanotti ha innanzitutto un difetto: si entusiasma con troppa facilità. È come se non avesse nessun filtro efficace, nessun riferimento preciso, nessun criterio stabile. È come se la sua […]

    Continue Reading...

  • Angela Azzaro Il giudizio sui comportamenti privati di Silvio Berlusconi è estremamente critico. E parte dalla convinzione che non si tratta di questioni private, ma pubbliche. E quindi come tali vanno trattate: cioè come questioni altamente politiche. E’ la posizione […]

    Le donne e Silvio. La trappola del moralismo

    Angela Azzaro Il giudizio sui comportamenti privati di Silvio Berlusconi è estremamente critico. E parte dalla convinzione che non si tratta di questioni private, ma pubbliche. E quindi come tali vanno trattate: cioè come questioni altamente politiche. E’ la posizione […]

    Continue Reading...

  • Alberto B. Mariantoni Ecco uno degli uomini “nuovi” dell’attuale “nuovissimo” Governo tunisino, Fouad Mebazâa, in una foto del 1981, con l’autore dell’articolo, quando già era Ministro Degli Affari culturali e dell’Informazione (a sinistra, Mariantoni, al centro, con i baffi, il […]

    Tunisia. Il “fusibile” Ben Ali e i furbacchioni

    Alberto B. Mariantoni Ecco uno degli uomini “nuovi” dell’attuale “nuovissimo” Governo tunisino, Fouad Mebazâa, in una foto del 1981, con l’autore dell’articolo, quando già era Ministro Degli Affari culturali e dell’Informazione (a sinistra, Mariantoni, al centro, con i baffi, il […]

    Continue Reading...

Pagina 1 di 612345...Ultima »