Archive for agosto 16th, 2010

  • Guillaume Apollinaire Giunto presso la porta del vice-consolato di Serbia, Mony orinò a lungo contro la facciata, quindi suonò. Un albanese in sottanella bianca gli venne ad aprire. Velocemente il principe Vibescu salì al primo piano. Il viceconsole Bandi Fornoski […]

    Mony, oh! Mony…

    Guillaume Apollinaire Giunto presso la porta del vice-consolato di Serbia, Mony orinò a lungo contro la facciata, quindi suonò. Un albanese in sottanella bianca gli venne ad aprire. Velocemente il principe Vibescu salì al primo piano. Il viceconsole Bandi Fornoski […]

    Continue Reading...

  • Florence Dugas L’ho sentito aprire la borsa, l’ho sentito piegarsi su di me. Mi ha preso dolcemente le mani e le ha bloccate, una dopo l’altra, alle sbarre della testata del letto con sottili cinghie di cuoio portate apposta. Ha […]

    E’ dunque questo il mio sapore?

    Florence Dugas L’ho sentito aprire la borsa, l’ho sentito piegarsi su di me. Mi ha preso dolcemente le mani e le ha bloccate, una dopo l’altra, alle sbarre della testata del letto con sottili cinghie di cuoio portate apposta. Ha […]

    Continue Reading...

  • Il forum è disattivo fino a ripresa delle pubblicazioni . . .

    Il Fondo

    Il forum è disattivo fino a ripresa delle pubblicazioni . . .

    Continue Reading...

  • Una Chi Uscendo dal liceo verso l’una l’ho visto davvero seduto su uno dei paracarri ornamentali che presidiavano l’ingresso. Leggeva il giornale nel sole di giugno. Leggeva compreso, probabilmente s’era dimenticato d’essere lì e perché. A un metro da lui […]

    Anch’io ero venuta alla fine

    Una Chi Uscendo dal liceo verso l’una l’ho visto davvero seduto su uno dei paracarri ornamentali che presidiavano l’ingresso. Leggeva il giornale nel sole di giugno. Leggeva compreso, probabilmente s’era dimenticato d’essere lì e perché. A un metro da lui […]

    Continue Reading...

  • Emmanuelle Arsan Emmanuelle rovescia Bee sul grande letto, si stende su di lei, le copre di baci la fronte, gli zigomi, il collo, le mordicchia i lobi delle orecchie, i seni. Si lascia scivolare sul tappeto, s’inginocchia, nasconde il volto […]

    Sulla punta della lingua

    Emmanuelle Arsan Emmanuelle rovescia Bee sul grande letto, si stende su di lei, le copre di baci la fronte, gli zigomi, il collo, le mordicchia i lobi delle orecchie, i seni. Si lascia scivolare sul tappeto, s’inginocchia, nasconde il volto […]

    Continue Reading...

  • Pauline Réage L’avevano fatta entrare in una stanza dove uno specchio a tre lati e un quarto specchio a muro permettevano di guardarsi in ogni punto. Le hanno detto di sedersi sopra un pouf in mezzo agli specchi, e di […]

    Se la frusta solo un po’

    Pauline Réage L’avevano fatta entrare in una stanza dove uno specchio a tre lati e un quarto specchio a muro permettevano di guardarsi in ogni punto. Le hanno detto di sedersi sopra un pouf in mezzo agli specchi, e di […]

    Continue Reading...

  • Donatien Alphonse François de Sade O giovani voluttuose, concedeteci i vostri corpi finché potete! Fottete, divertitevi, ecco l’essenziale; ma fuggite con cura l’amore. Non ha di positivo che l’aspetto fisico, diceva il naturalista Buffon, e non solo su questo ragionava […]

    Fottete, divertitevi, ecco l’essenziale

    Donatien Alphonse François de Sade O giovani voluttuose, concedeteci i vostri corpi finché potete! Fottete, divertitevi, ecco l’essenziale; ma fuggite con cura l’amore. Non ha di positivo che l’aspetto fisico, diceva il naturalista Buffon, e non solo su questo ragionava […]

    Continue Reading...

  • David Herbert Lawrence E ora le si destò nel cuore la strana meraviglia che provava di lui. Un uomo! La strana potenza della virilità su di lei! Le sue mani erravano sul corpo di lui, ancora un po’ timorose dinanzi […]

    Erano le radici, le radici di ogni bellezza

    David Herbert Lawrence E ora le si destò nel cuore la strana meraviglia che provava di lui. Un uomo! La strana potenza della virilità su di lei! Le sue mani erravano sul corpo di lui, ancora un po’ timorose dinanzi […]

    Continue Reading...

  • Pierre Louÿs Se vi sorprendono tutta  nuda, celatevi pudicamente con una mano il viso e con l’altra la fica; ma non fate marameo con l’una e con masturbatevi con l’altra. Non montate a cavalcioni sulle spalle di un signore se […]

    È per lei, signore, che mi viene

    Pierre Louÿs Se vi sorprendono tutta  nuda, celatevi pudicamente con una mano il viso e con l’altra la fica; ma non fate marameo con l’una e con masturbatevi con l’altra. Non montate a cavalcioni sulle spalle di un signore se […]

    Continue Reading...

  • Alda Merini Superba è la notte La cosa più superba è la notte quando cadono gli ultimi spaventi e l’anima si getta nell’avventura. Lui tace nel tuo grembo come riassorbito dal sangue che finalmente si colora di Dio e tu […]

    Superba è la notte

    Alda Merini Superba è la notte La cosa più superba è la notte quando cadono gli ultimi spaventi e l’anima si getta nell’avventura. Lui tace nel tuo grembo come riassorbito dal sangue che finalmente si colora di Dio e tu […]

    Continue Reading...

Pagina 1 di 212