Archive for novembre 23rd, 2009

  • Stefano Vaj Chi scrive difficilmente può essere accusato di aderire a quella “religione dei diritti dell’uomo” in cui si estrinseca uno dei principali dogmi – e tabù – della political correctness dominante a livello mondiale, in vista dello svuotamento delle […]

    Processi brevi. A caval donato…

    Stefano Vaj Chi scrive difficilmente può essere accusato di aderire a quella “religione dei diritti dell’uomo” in cui si estrinseca uno dei principali dogmi – e tabù – della political correctness dominante a livello mondiale, in vista dello svuotamento delle […]

    Continue Reading...

  • Angela Azzaro Paolo di Stefano domenica sul Corriere della sera commentava la battuta di Gianfranco Fini «sugli stronzi che discriminano» gli stranieri e diceva che questo limite non andava superato. Il limite superato è quello della parolaccia che non andava […]

    Italiani, bravi stronzi…

    Angela Azzaro Paolo di Stefano domenica sul Corriere della sera commentava la battuta di Gianfranco Fini «sugli stronzi che discriminano» gli stranieri e diceva che questo limite non andava superato. Il limite superato è quello della parolaccia che non andava […]

    Continue Reading...

  • Susanna Dolci intervista Gabriele Del Grande Della mia prima notte per strada mi rimane soprattutto la stanchezza… Mi accorgo subito che non è affatto difficile essere trasparente agli sguardi dei viaggiatori di passaggio in una stazione Gabriele Del Grande Li […]

    Roma. Viaggio tra i senza fissa dimora

    Susanna Dolci intervista Gabriele Del Grande Della mia prima notte per strada mi rimane soprattutto la stanchezza… Mi accorgo subito che non è affatto difficile essere trasparente agli sguardi dei viaggiatori di passaggio in una stazione Gabriele Del Grande Li […]

    Continue Reading...

  • miro renzaglia Ce la stanno dando a bere. L’acqua privata, intendo. Liscia, gasata, ferrarelle o pubblica? Cancellate l’ultima opzione: anche quella che vi sgorgherà dal rubinetto o dal soffione della doccia, sarà cosa loro. Loro chi? Loro: i soliti noti […]

    Chiare fresche dolci acque pubbliche. Addio

    miro renzaglia Ce la stanno dando a bere. L’acqua privata, intendo. Liscia, gasata, ferrarelle o pubblica? Cancellate l’ultima opzione: anche quella che vi sgorgherà dal rubinetto o dal soffione della doccia, sarà cosa loro. Loro chi? Loro: i soliti noti […]

    Continue Reading...

  • Umberto Bianchi A vederlala settimana scorsa, Roma sembrava una città in stato di assedio, tra lo sfrecciare di auto blindate con tanto di scorte (pagate da noi, naturalmente!), tra il martellante batter di pale degli elicotteri della Polizia, tra i […]

    Vertice Fao. L’ennesima sòla

    Umberto Bianchi A vederlala settimana scorsa, Roma sembrava una città in stato di assedio, tra lo sfrecciare di auto blindate con tanto di scorte (pagate da noi, naturalmente!), tra il martellante batter di pale degli elicotteri della Polizia, tra i […]

    Continue Reading...

  • Fabrizio Fiorini Nel dominio delle scelte economiche che lo Stato – il vero Stato – ha il diritto e il dovere di compiere, così come in tutte le scelte indotte che consistono nelle sue ricadute sociali e territoriali (fisco, tributi, […]

    Socializzazione. Unica via

    Fabrizio Fiorini Nel dominio delle scelte economiche che lo Stato – il vero Stato – ha il diritto e il dovere di compiere, così come in tutte le scelte indotte che consistono nelle sue ricadute sociali e territoriali (fisco, tributi, […]

    Continue Reading...

  • Emanuele Liut Ne Le parole e le cose, citando come esempio le anomale “tassonomie” di Borges nella Zoologia Fantastica, Foucault introduce il termine delle eteròtopie, opponendole alle utopie. Qualche anno dopo, ne La logica del senso, Deleuze recupera, attraverso l’opera […]

    Il potere. Tra linguaggio e realtà

    Emanuele Liut Ne Le parole e le cose, citando come esempio le anomale “tassonomie” di Borges nella Zoologia Fantastica, Foucault introduce il termine delle eteròtopie, opponendole alle utopie. Qualche anno dopo, ne La logica del senso, Deleuze recupera, attraverso l’opera […]

    Continue Reading...

  • Romano Guatta Caldini I libri di Gallian sono documenti. E un documento su di un periodo rivoluzionario non creduto compiuto, non avrà fine finché tutta la rivoluzione non sia realizzata Romano Bilenchi – Popolo d’Italia, 20 agosto 1935 «Noi giovani […]

    Bilenchi. Il centenario di un uomo contro

    Romano Guatta Caldini I libri di Gallian sono documenti. E un documento su di un periodo rivoluzionario non creduto compiuto, non avrà fine finché tutta la rivoluzione non sia realizzata Romano Bilenchi – Popolo d’Italia, 20 agosto 1935 «Noi giovani […]

    Continue Reading...

  • Luca Leonello Rimbotti La grande truffa della politica moderna consiste essenzialmente nel rappresentare con paludamenti democratici ed egualitari ciò che invece è, con ogni evidenza, un sistema dominato da un’associazione privata esclusivista, che considera la politica il terreno in cui […]

    La plutocrazia “egualitaria”

    Luca Leonello Rimbotti La grande truffa della politica moderna consiste essenzialmente nel rappresentare con paludamenti democratici ed egualitari ciò che invece è, con ogni evidenza, un sistema dominato da un’associazione privata esclusivista, che considera la politica il terreno in cui […]

    Continue Reading...

  • Francesco Boco Il rock n’roll è destinato ad andare in pensione? Molti scatterebbero immediatamente in piedi a rispondere un sonoro no e ancora no, eppure aprendo le riviste specializzate e facendo un giro nei negozi di dischi la scena non […]

    Il rock è stanco

    Francesco Boco Il rock n’roll è destinato ad andare in pensione? Molti scatterebbero immediatamente in piedi a rispondere un sonoro no e ancora no, eppure aprendo le riviste specializzate e facendo un giro nei negozi di dischi la scena non […]

    Continue Reading...

Pagina 1 di 212