Archive for agosto 17th, 2009

  • Gabriele Adinolfi Sono passati quarant’anni. Dal 15 al 18 agosto del 1969 si svolse a Woodstock  l’happening internazionale a base di musica, erba, acidi e sesso che sarebbe passato alla storia come l’evento della beat generation. Ne rappresentava invece il […]

    Woodstock. Il grande funerale del ’68

    Gabriele Adinolfi Sono passati quarant’anni. Dal 15 al 18 agosto del 1969 si svolse a Woodstock  l’happening internazionale a base di musica, erba, acidi e sesso che sarebbe passato alla storia come l’evento della beat generation. Ne rappresentava invece il […]

    Continue Reading...

  • Angela Azzaro Circa trecento morti in sette mesi. Celle stipate fino all’inverosimile. Caldo. Pochissime cure in caso di malattia. E poi il nulla. Giornate fatte di nulla. A tal punto da preferire la fuga estrema, cioè il suicidio. Dei trecento […]

    Carceri. Se Travaglio è di sinistra…

    Angela Azzaro Circa trecento morti in sette mesi. Celle stipate fino all’inverosimile. Caldo. Pochissime cure in caso di malattia. E poi il nulla. Giornate fatte di nulla. A tal punto da preferire la fuga estrema, cioè il suicidio. Dei trecento […]

    Continue Reading...

  • Alessandro Cappelletti L’italia non esiste, per questo va evocata. Graziano Cecchini Selvaggia provincia, svegliati! Il Selvaggio – 18/05/1926 (ANSA) – PONTE DI LEGNO (BRESCIA), 14 AGO  – Il ministro delle Riforme, Umberto Bossi, da ieri sera in vacanza a Ponte […]

    Umberto Bossi. Dei dialetti e delle pene…

    Alessandro Cappelletti L’italia non esiste, per questo va evocata. Graziano Cecchini Selvaggia provincia, svegliati! Il Selvaggio – 18/05/1926 (ANSA) – PONTE DI LEGNO (BRESCIA), 14 AGO  – Il ministro delle Riforme, Umberto Bossi, da ieri sera in vacanza a Ponte […]

    Continue Reading...

  • Mario Grossi Forse era così anche negli anni passati e non ci avevo fatto caso. Ma quest’anno mi sembra che sia in corso un’esplosione di commemorazioni di cui il 2009 è anniversario. Sarà che il mio carattere malinconico mi ha, […]

    2009. Overdose da anniversario

    Mario Grossi Forse era così anche negli anni passati e non ci avevo fatto caso. Ma quest’anno mi sembra che sia in corso un’esplosione di commemorazioni di cui il 2009 è anniversario. Sarà che il mio carattere malinconico mi ha, […]

    Continue Reading...

  • Nando Dicè “Qui o si fa l’Italia o si muore”…di fame sareste morti cari Piemontesi, ed infatti veniste solo a mangiare al Sud. La truffa parte sin dal nome. Chiamarono l’Italia lo stato-nazione, ma in realtà nacque solo uno stato. […]

    Supermarket Italia

    Nando Dicè “Qui o si fa l’Italia o si muore”…di fame sareste morti cari Piemontesi, ed infatti veniste solo a mangiare al Sud. La truffa parte sin dal nome. Chiamarono l’Italia lo stato-nazione, ma in realtà nacque solo uno stato. […]

    Continue Reading...

  • miro renzaglia Ho riposto la mia causa nel nulla Johann Kaspar Schmidt, detto Max Stirner, (dal tedesco “stirn” = “fronte alta”, ovvero: il soprannome che gli affibbiarono da bambino), nacque Bayreuth il 25 ottobre 1806 e morì a Berlino il […]

    Max Stirner. L’unico e la sua proprietà

    miro renzaglia Ho riposto la mia causa nel nulla Johann Kaspar Schmidt, detto Max Stirner, (dal tedesco “stirn” = “fronte alta”, ovvero: il soprannome che gli affibbiarono da bambino), nacque Bayreuth il 25 ottobre 1806 e morì a Berlino il […]

    Continue Reading...

  • Luca Leonello Rimbotti L’erezione della Città dominatrice dal nucleo incomposto delle origini primordiali è uno di quegli eventi che appartengono alla cosmogonia, prima ancora che alla storia: un nuovo mondo prende forma, un’identità sorge sbalzandosi come un bassorilievo a tutto […]

    Romolo: la selva, il fuoco, l’ascia, il lupo

    Luca Leonello Rimbotti L’erezione della Città dominatrice dal nucleo incomposto delle origini primordiali è uno di quegli eventi che appartengono alla cosmogonia, prima ancora che alla storia: un nuovo mondo prende forma, un’identità sorge sbalzandosi come un bassorilievo a tutto […]

    Continue Reading...

  • Romano Guatta Caldini Da Il Tempo del primo maggio 1946: «Alle 22,55, l’aiuto operatore della RAI Giuseppe Piccionetti, smontato dal servizio, stava uscendo dalla stazione radio di Monte Mario, quando veniva aggredito da un individuo che, dopo avergli puntato una […]

    Luciano Lucci Chiarissi e i Gruppi dell’Orologio

    Romano Guatta Caldini Da Il Tempo del primo maggio 1946: «Alle 22,55, l’aiuto operatore della RAI Giuseppe Piccionetti, smontato dal servizio, stava uscendo dalla stazione radio di Monte Mario, quando veniva aggredito da un individuo che, dopo avergli puntato una […]

    Continue Reading...

  • Carlo Fabrizio Carli Benché lo stile caratteristico di Toppi non subisca significative variazioni nel corso degli anni, non è possibile identificare la Terracotta citata negli inventari del 1935 con l’opera ancora oggi presente al Museo di Anticoli Corrado, tanto più […]

    Carlo Toppi e la Pellegrina

    Carlo Fabrizio Carli Benché lo stile caratteristico di Toppi non subisca significative variazioni nel corso degli anni, non è possibile identificare la Terracotta citata negli inventari del 1935 con l’opera ancora oggi presente al Museo di Anticoli Corrado, tanto più […]

    Continue Reading...

  • Federico Zamboni Jeff Buckley è morto all’improvviso dodici anni fa, il 29 maggio 1997. Annegato nel Wolf River, un affluente del Mississippi che bagna la città di Memphis. Una fine tragica che arrivava a chiudere una vita sofferta. Una fine […]

    Jeff Buckley. Dream brother

    Federico Zamboni Jeff Buckley è morto all’improvviso dodici anni fa, il 29 maggio 1997. Annegato nel Wolf River, un affluente del Mississippi che bagna la città di Memphis. Una fine tragica che arrivava a chiudere una vita sofferta. Una fine […]

    Continue Reading...