Archive for agosto 10th, 2009

  • Angela Azzaro Prima di parlare degli aspetti negativi, forse vale la pena dedicare qualche secondo allo stupore. Lo stupore che nasce davanti al fatto che in Italia, nella bigotta e clericale Italia, sia ancora possibile compiere atti di laicità come […]

    RU486. L’aborto non è un dramma

    Angela Azzaro Prima di parlare degli aspetti negativi, forse vale la pena dedicare qualche secondo allo stupore. Lo stupore che nasce davanti al fatto che in Italia, nella bigotta e clericale Italia, sia ancora possibile compiere atti di laicità come […]

    Continue Reading...

  • miro renzaglia C’è un’agenzia criminale in Italia che provoca un omicidio volontario (senza contare i suicidi o altri tipi di violenza fisica o morale) ogni 2 giorni, per un totale che supera le milletrecento vittime, dal 2000 al 2008. Delitti […]

    Famiglia. Strage continua

    miro renzaglia C’è un’agenzia criminale in Italia che provoca un omicidio volontario (senza contare i suicidi o altri tipi di violenza fisica o morale) ogni 2 giorni, per un totale che supera le milletrecento vittime, dal 2000 al 2008. Delitti […]

    Continue Reading...

  • Mario Grossi L’ha scritto Giovannino Guareschi che il sole d’estate, nella Bassa, picchia forte e la canicola si abbatte sulle nuche dei Padani come un maglio stordente. Per questo mi sono abituato alle solite esternazioni agostane di Calderoli. Semplicemente le […]

    Gabbie salariali

    Mario Grossi L’ha scritto Giovannino Guareschi che il sole d’estate, nella Bassa, picchia forte e la canicola si abbatte sulle nuche dei Padani come un maglio stordente. Per questo mi sono abituato alle solite esternazioni agostane di Calderoli. Semplicemente le […]

    Continue Reading...

  • Giuseppe Di Gaetano L’articolo di Giuseppe Di Gaetano che segue riprende e sviluppa i temi trattati nel suo precedente “Lettera aperta a Miro Renzaglia” e nella risposta che quest’ultimo gli dedicò. La redazione Trovare in pieno agosto un numero de […]

    Intellettuali e politica. Strani attrattori

    Giuseppe Di Gaetano L’articolo di Giuseppe Di Gaetano che segue riprende e sviluppa i temi trattati nel suo precedente “Lettera aperta a Miro Renzaglia” e nella risposta che quest’ultimo gli dedicò. La redazione Trovare in pieno agosto un numero de […]

    Continue Reading...

  • Giovanni Di Martino Il cinema è l’arma più forte perchè ha il potere, a volte, di anticipare la storia. Le commedie all’italiana di Risi e Monicelli, per esempio, descrivendo la vera natura degli italiani, ne anticipano di molti decenni le […]

    L’arma più forte/3. Lo squadrone bianco

    Giovanni Di Martino Il cinema è l’arma più forte perchè ha il potere, a volte, di anticipare la storia. Le commedie all’italiana di Risi e Monicelli, per esempio, descrivendo la vera natura degli italiani, ne anticipano di molti decenni le […]

    Continue Reading...

  • Luca Leonello Rimbotti La sera del 27 settembre 1944, nei pressi di Perpignano, l’auto che stava riportando a casa Aristide Maillol [nella foto a sinistra mentre lavora alla sua ultima opera, L’Armonia, 1943, rimasta incompiuta]- il maggiore scultore europeo allora […]

    Aristide Maillol. Uno scultore per l’Europa

    Luca Leonello Rimbotti La sera del 27 settembre 1944, nei pressi di Perpignano, l’auto che stava riportando a casa Aristide Maillol [nella foto a sinistra mentre lavora alla sua ultima opera, L’Armonia, 1943, rimasta incompiuta]- il maggiore scultore europeo allora […]

    Continue Reading...

  • Romano Guatta Caldini Quanti innocenti all’orrenda agonia votaste decidendone la sorte e quanto giusta pensate che sia una sentenza che decreta morte? Faber – Recitativo Furono molti gli intellettuali che si mobilitarono perché Robert Brasillach [nella foto di copertina] avesse […]

    Albert Camus e il caso Brasillach

    Romano Guatta Caldini Quanti innocenti all’orrenda agonia votaste decidendone la sorte e quanto giusta pensate che sia una sentenza che decreta morte? Faber – Recitativo Furono molti gli intellettuali che si mobilitarono perché Robert Brasillach [nella foto di copertina] avesse […]

    Continue Reading...

  • Nando Dicè Tante cose si sanno dagli uomini, tante cose si possono conoscere da uomini potenti. Lei forse sapeva troppo, lei stella di un modo artificiale, schiacciata dal “grande architetto” di quello stesso mondo. Lei:  Marilyn Monroe. Al sistema non […]

    La morte debole di Marilyn Monroe

    Nando Dicè Tante cose si sanno dagli uomini, tante cose si possono conoscere da uomini potenti. Lei forse sapeva troppo, lei stella di un modo artificiale, schiacciata dal “grande architetto” di quello stesso mondo. Lei:  Marilyn Monroe. Al sistema non […]

    Continue Reading...

  • Giovanni Di Silvestre Il 24 gennaio 1954 il giornalista e scrittore Giovanni Guareschi pubblicò su Candido una lettera scritta a macchina datata 19 gennaio 1944 su carta intestata della Segreteria di Stato di Sua Santità Pio XII firmata da Alcide De […]

    Quando De Gasperi disse: “Bombardate Roma”

    Giovanni Di Silvestre Il 24 gennaio 1954 il giornalista e scrittore Giovanni Guareschi pubblicò su Candido una lettera scritta a macchina datata 19 gennaio 1944 su carta intestata della Segreteria di Stato di Sua Santità Pio XII firmata da Alcide De […]

    Continue Reading...

  • Federico Zamboni Bisogna conquistarsela da giovani, la possibilità di essere ascoltati da vecchi. O almeno bisogna cominciare, prima che sia troppo tardi. Come? Vivendo intensamente. Colmando il proprio tempo ora di bollente sensualità e di travolgenti emozioni, ora di riflessioni […]

    Leonard Cohen. Le canzoni come rito

    Federico Zamboni Bisogna conquistarsela da giovani, la possibilità di essere ascoltati da vecchi. O almeno bisogna cominciare, prima che sia troppo tardi. Come? Vivendo intensamente. Colmando il proprio tempo ora di bollente sensualità e di travolgenti emozioni, ora di riflessioni […]

    Continue Reading...