Archive for agosto, 2009

  • Donatien Alphonse François De Sade La verità Che cos’è questa impotente e sterile chimera, questa divinità predicata agli imbecilli da una manica di preti impostori? Vogliono collocarmi tra i loro credenti? Ah! Giammai, lo giuro, e manterrò la parola, mai […]

    La verità

    Donatien Alphonse François De Sade La verità Che cos’è questa impotente e sterile chimera, questa divinità predicata agli imbecilli da una manica di preti impostori? Vogliono collocarmi tra i loro credenti? Ah! Giammai, lo giuro, e manterrò la parola, mai […]

    Continue Reading...

  • Milan Kundera da: Amori Ridicoli. Uno strano gioco Non si era mai svestita in quel modo. La timidezza, quella sensazione di panico interiore, l’ebbrezza, tutto ciò che provava di solito quando si svestiva davanti al giovane (senza potersi nascondere nell’oscurità), […]

    Uno strano gioco

    Milan Kundera da: Amori Ridicoli. Uno strano gioco Non si era mai svestita in quel modo. La timidezza, quella sensazione di panico interiore, l’ebbrezza, tutto ciò che provava di solito quando si svestiva davanti al giovane (senza potersi nascondere nell’oscurità), […]

    Continue Reading...

  • Patrizia Valduga Giura che Giura che mi terrai nuda e legata per una notte intera, a luci spente; che se mento sarò martirizzata a mezzogiorno, irrevocabilmente. Nel luglio altero, lui tenero audace… Nel luglio altero, lui tenero audace, sensualmente a […]

    Per una notte intera

    Patrizia Valduga Giura che Giura che mi terrai nuda e legata per una notte intera, a luci spente; che se mento sarò martirizzata a mezzogiorno, irrevocabilmente. Nel luglio altero, lui tenero audace… Nel luglio altero, lui tenero audace, sensualmente a […]

    Continue Reading...

  • James Joyce Lettere alla moglie 7 settembre 1909 Nora amore mio, voglio che tu rilegga tutto quello che ti ho vergato. Certe cose sono sgraziate, oscene e bestiali, altre pure e sacre e spirituali: ma sono tutte cose mie. Ora […]

    Lettere alla moglie

    James Joyce Lettere alla moglie 7 settembre 1909 Nora amore mio, voglio che tu rilegga tutto quello che ti ho vergato. Certe cose sono sgraziate, oscene e bestiali, altre pure e sacre e spirituali: ma sono tutte cose mie. Ora […]

    Continue Reading...

  • Jan Saudek

    La sacra gioia del corpo

    Jan Saudek

    Continue Reading...

  • Pietro Aretino Libro I I Fottiamci, anima mia, fottiamci presto perché tutti per fotter nati siamo; e se tu il cazzo adori, io la potta amo, e saria il mondo un cazzo senza questo. E se post mortem fotter fosse […]

    Sonetti lussuriosi

    Pietro Aretino Libro I I Fottiamci, anima mia, fottiamci presto perché tutti per fotter nati siamo; e se tu il cazzo adori, io la potta amo, e saria il mondo un cazzo senza questo. E se post mortem fotter fosse […]

    Continue Reading...

  • Ana Rossetti A un giovane con il ventaglio Che affascinante è la tua inesperienza. La tua mano rozza, fedele persecutrice di una grazia ardente che indovini nel viavai penoso dell’allegro avambraccio. Qualcuno cuce nel tuo sangue lustrini affinché attraversi le […]

    Comprovando il sesso degli angeli

    Ana Rossetti A un giovane con il ventaglio Che affascinante è la tua inesperienza. La tua mano rozza, fedele persecutrice di una grazia ardente che indovini nel viavai penoso dell’allegro avambraccio. Qualcuno cuce nel tuo sangue lustrini affinché attraversi le […]

    Continue Reading...

  • Violette Leduc da: Thérese e Isabelle “Il cielo raccolto in una nuvola era in me: il cordone del desiderio usciva tra le mie gambe… Il sospiro cadde dall’albero del silenzio, due gole si allacciarono, quattro focolai di dolcezza si irradiarono” […]

    Più in fretta, più su, più in basso, ancora…

    Violette Leduc da: Thérese e Isabelle “Il cielo raccolto in una nuvola era in me: il cordone del desiderio usciva tra le mie gambe… Il sospiro cadde dall’albero del silenzio, due gole si allacciarono, quattro focolai di dolcezza si irradiarono” […]

    Continue Reading...

  • Paul Verlaine da: Hombres In quel caffè gremito d’imbecilli, noi due, soli, figuravamo il cosiddetto schifoso vizio d’essere “da uomo” e smerdavamo quegli idioti ignari dall’aria bonaria, i loro amori normali, la loro morale di merda, e intanto, menati di […]

    I nostri cazzi come nasi gioiosi

    Paul Verlaine da: Hombres In quel caffè gremito d’imbecilli, noi due, soli, figuravamo il cosiddetto schifoso vizio d’essere “da uomo” e smerdavamo quegli idioti ignari dall’aria bonaria, i loro amori normali, la loro morale di merda, e intanto, menati di […]

    Continue Reading...

  • Anonimo Rapporti tesi Giovedì sera, una serata qualunque che minaccia di essere una di quelle noiose serate invernali passate qui in casa in compagnia della mia ragazza Sara. Non che non voglia bene alla mia ragazza, no, il problema non […]

    Rapporti tesi

    Anonimo Rapporti tesi Giovedì sera, una serata qualunque che minaccia di essere una di quelle noiose serate invernali passate qui in casa in compagnia della mia ragazza Sara. Non che non voglia bene alla mia ragazza, no, il problema non […]

    Continue Reading...

Pagina 1 di 512345